Cosa fare se il cellulare cade in acqua?

water_cell

Oltre alla mini-guida postata un bel pò di tempo fa, oggi parliamo dello stesso argomento ma questa volta di uno speciale sacchetto di plastica che non va utilizzato prima dello sciagurato avvenimento come precauzione, ma bensì dopo come soluzione!

[sociallocker id="6152"]

La novità ha il nome di Bheestie, ed è uno speciale sacchetto che contiene al suo interno dei microgranuli i quali avrebbero la particolare funzione di assorbire tutta l’acuqa e l’umidità. La difficoltà sta soltanto nello smontare il telefono cellulare o altro malcapitato dispositivo elettronico, e asciugarlo il più possibile con un panno. Dopodichè dovrai inserire tutti i componenti in questo sacchetto e lasciarli all’interno dalle 24 alle 72 ore.

Mentre tu pregherai per un piccolo ma siginificativo miracolo, i granuli faranno il loro lavoro assorbendo tutta l’acqua e l’umidità contenuta nei circuiti e nei materiali del tuo device. Secondo i produttori, il dispositivo risusciterà e ritornerà a svolgere tutte le sue funzioni perfettamente.

Non ti resta che provare, meglio però che non accada!

[/sociallocker]