I ricercatori Nokia studiano come ricaricare il cellulare attraverso l’aria

Quello che i ricercatori del Nokia Research Centre di Cambridge in Inghilterra, stanno cercando di vedere, è il modo di ricaricare le batterie dei telefoni cellulari utilizzando le onde elettromagnetiche dell’ambiente, le quali vengono emesse dalle reti wifi, dalle antenne dei cellulari e da quelle delle antenne terrestri delle tv, ecc.

Un prototipo è già stato realizzato e può ricavare 5 Milliwatt ed ora si sta per arrivare ad un nuovo modello da ben 50 Milliwatt. Come molti di voi sanno, ricaricare una batteria senza fili, e quindi solo col semplice contatto, è una soluzione già possibile da molto tempo, basti vedere il caricabatterie andato a ruba del nuovo telefonino Palm Pre a questo link ed il video dimostrazione qui in basso.

Invece per quanto riguarda il trasferimento di energia wireless, gli studi e le ricerche sono ancora in corso anche se da parte di casa Nokia si potrebbe arrivare ad una nuova tecnica molto interessante espressamente per i cellulari. Comunque, per il momento, si lavora convertendo le onde elettromagnetiche in segnale elettrico con lo stesso principio che sta dietro l’RFID (Radio-frequency identification) e secondo il ricercatore Markku Rouvala si parla di vederlo in commercio tra 3-4 anni.

La Nokia è molto intenzionata a riguardo questo nuovo modo di ottenere energia e sul futuro di questa tecnologia,  e secondo la casa Finlandese,l’utilizzo delle onde radio, è un buon motivo per sfruttare una risorsa di facile disposizione e a consumo zero.