Sony Xperia Z: il meglio di Sony in uno smartphone

Sony_Xperia_Z

Sony ha partorito un nuovo smartphone con caratteristiche di alta qualità ideali per svariati target di consumatori: è il nuovo smartphone Sony Xperia Z.

Design squadrato, sottile ed elegante: questo è quello che emerge guardando i suoi 7,9 millimetri di spessore e il suo design OmniBalance con bordi leggermente arrotondati e superfici lisce riflettenti su tutti i lati.

Ma se ti addentri a scoprire le sue caratteristiche capisci che è molto più che apparenza ed estetica: per prima cosa emerge un Reality display da 5″ FULL HD (1080×1020) con Mobile Bravia® Engine 2 con una qualità di immagine pari a quella delle HDTV di Sony ed una fotocamera che fa rabbrividire anche i più incalliti cultori del melafonino grazie ai suoi 13 Mpx e realizzazione video in HDR in qualsiasi condizione di luminosità.

Un aspetto davvero innovativo e, a mio avviso, di grande interesse comune, è la sua robustezza: infatti l’Xperia™Z è resistente sia alla polvere che all’acqua; il vetro temperato, inoltre, potrebbe rivelarsi l’ideale per chi svolge lavori manuali (edili, artigiani,…) e con le mani può rischiare di danneggiare e sporcare facilmente il proprio smartphone. Io aggiungerei a questo target anche coloro i quali hanno paura della fragilità del proprio cellulare e che temono che il device possa toccare terra (con la speranza che rimbalzi…).

[sociallocker id="6152"]

 

Pensi che questo sia un altro smartphone che consumi la batteria in un modo spaventoso come tutti i suoi concorrenti?

Sony ha pensato bene a questo problema cha accomuna tanti consumatori ed ha installato in questo suo nuovo modello la modalità Stamina che migliora la batteria.

In che modo? Disattivando tutte le connessioni e i servizi che, secondo te, non sono necessari quando il tuo smartphone è in stand-by. Quindi, una volta attivata, questa modalità sarà capace di aumentare l’autonomia in stand-by dello smartphone di ben 4 volte rispetto al normale: ovvero, se normalmente il Sony Xperia Z avrebbe un’autonomia di 9 giorni in stand-by, con la Stamina Mode potrebbe avere un’autonomia di ben 36 giorni!

 

Anche l’ultimo arrivato di casa Sony è impreziosito del SonyPlaystation Store, così potrai giocare a tutti i giochi per Mobile di SonyPlaystation con una qualità di definizione in HD che ti lascerà a bocca aperta (da non sottovalutare è l’ampia veduta della porta del campo di calcio in FIFA2013 grazie al display da 5 pollici che avrai tra le mani!)

Se ti preoccupi della velocità del processore per i tempi di caricamento ti tranquillizzo subito: con il processore SnapdragonTM S4 Pro quad-core da 1,5 GHz con 2 GB di RAM avrai prestazioni super rapide; pensa che ognuno dei quattro core ha una potenza indipendente e può essere acceso o spento a seconda delle necessità, così non rimarrai mai con la batteria a terra.

Infine posso dirti che un aspetto interessante di Sony Xperia Z è per me la connettività: grazie al mirroring one-touch, una volta tornato da lavoro, potrai visualizzare sul televisore di casa tutti i contenuti del telefono dall’interfaccia utente alle applicazioni ai giochi. Il tutto senza cavo, nessun pulsante, zero confusione. Ti basterà toccare il telefono con il telecomando BRAVIA per visualizzare i documenti da leggere o le foto scattate ad una cena con gli amici su un display ancora più ampio come quello dellaTV.

Ah dimenticavo, il Sony Xperia Z presenta l’affermato Google Andorid 4.1 (Jelly Bean, sarà aggiornato alla 4.2).

P.S.: Scopri da vicino Sony Xperia Z nei negozi di elettronica per testare queste caratteristiche e posta i tuoi commenti sulle sensazioni che hai provato.

 

Articolo sponsorizzato

[/sociallocker]